L'acqua copre 1,4 miliardi di km cubici in tutto il mondo. Eppure, solo lo 0,003% è disponibile per l'uso umano. In altre parole, è tutt'altro che una risorsa illimitata. Il quinto episodio di Global Trends esplora come gestire l'acqua in agricoltura in modo intelligente e sostenibile.

Nei prossimi anni si prevede un incremento esponenziale della popolazione mondiale. Per soddisfare i bisogni di una popolazione in costante crescita, dovrà aumentare anche la produzione mondiale di cibo. E la produzione di cibo richiede... esattamente, acqua!

In questo nuovissimo episodio di Global Trends, esperti internazionali si sono riuniti per discutere di questioni come la gestione più efficiente dell'uso dell'acqua in agricoltura.

 

È necessario uno sforzo collettivo

L'acqua è senza dubbio la risorsa più importante per la vita su questo pianeta e l'agricoltura è già il maggior utilizzatore di questo "oro blu".

Secondo Nicholas Brozović, direttore delle politiche del Water for Food Global Institute dell'Università del Nebraska, la prima cosa da fare è sensibilizzare gli agricoltori e i professionisti del settore sulla questione dell'uso dell'acqua in agricoltura e sulla necessità di adottare soluzioni più innovative e tecnologiche per la gestione dell'acqua.

- Non si tratta solo di coinvolgere i singoli agricoltori: solo attraverso una più ampia collaborazione tra le parti, che coinvolga anche istituzioni, governi, ricercatori, università e professionisti, possiamo davvero ottenere un cambiamento positivo nell'uso di questa risorsa, sostiene Brozović.

 

Risolvere i problemi della salinizzazione con la tecnologia

Sapevi che si stima che entro il 2050 la metà dei terreni agricoli fertili saranno salinizzati? Il problema è già serio. Attualmente, ci sono decine di milioni di agricoltori che subiscono gli effetti dell'aumento della salinità dell'acqua e del suolo. Tuttavia, grazie alla tecnologia, questo potrebbe non essere un problema in futuro.

Zac Gazit, CEO di Alvátech, condivide i dettagli della nuova tecnologia sostenibile della sua azienda. Si tratta di una soluzione ecocompatibile che consente di utilizzare l'acqua salinizzata per irrigare le colture e, al contempo, di ridurre la salinità del suolo durante il processo.

- L'acqua trattata da Alvátech permette di disgregare gli strati di sale che si formano sul terreno quando si utilizza abitualmente acqua salata per l'irrigazione, consentendo alla sostanza di permeare nel suolo. Questo dispositivo disgrega poi il sale stesso nei suoi componenti ionici, liberando la zona delle radici dal sale e permettendo alle colture di crescere forti e sane, spiega Gazit.

 

Riutilizzo delle acque reflue: è una soluzione conveniente?

Nelle aree interessate da scarsità d'acqua, la possibilità di riutilizzare le acque reflue trattate può essere un modo per garantire la sicurezza dell'acqua. Asad Qureshi, specialista senior di irrigazione e gestione dell'acqua presso l'International Center for Biosaline Agriculture (ICBA), condivide gli ultimi sviluppi del suo progetto incentrato sull'ideazione di soluzioni per rinnovare le acque reflue per la produzione di colture nel Golfo.

- I costi del trattamento dell'acqua sono molto elevati e mancano infrastrutture per trasportare questa risorsa dagli impianti di trattamento direttamente ai campi. Inoltre, non si può ignorare che sussiste una certa resistenza culturale. Eppure, l'uso in agricoltura di queste acque trattate potrebbe rappresentare davvero la svolta per un cambiamento di atteggiamento. E non solo nel Golfo, ma in tutto il mondo, afferma Qureshi.

Vuoi saperne di più su come gestire l'uso dell'acqua in modo più efficace in agricoltura? Guarda l'episodio qui.

Come gestiremo l'uso dell'acqua in agricoltura in futuro? | Nuovo episodio di Global Trends 2